Multilingual thesaurus or ontologies and Topic Maps

For italian people see also the original post and the review of this thesis.

I dedicate this post to the Joint Research Centre – European Commission of Ispra and to Carlo Ferigato who selected for this work one of my fellow student…
Well, she is certainly a skilful cataloguer, but I don’t know if she is able to manage thesaurus or ontologies.
I must say great game and good luck mates 🙂
Maybe this post could also help her (and them) ;-).

This post is about multilingual thesaurus or ontologies.

The problem is underlined in several translations of Vanda Broughton’s manual Essential Thesaurus Construction: hierarchical relations (narrower term  and broader term) could be different according to the language.

A simple example.

Continue reading

Topincs 3.5: presentazione dell’ontologia e traduzioni semplici

Robert Cerny, proprio nelle vicinanze del convegno TMRA 2009, ha sfornato una nuova versione di Topincs.

Le novitĂ , dal mio punto di vista, sono estremamente brillanti e interessanti:

  • nuova pagina iniziale, che presenta il “dominio” descritto; mi sembra molto efficace per avere una vista generale sull’ontologia

    Homepage di BRUNO

    Homepage di BRUNO - si veda http://gilgamesh.unipv.it/bruno/

  • pagina di presentazione dell’ontologia… in cui si possono analizzare i casi in cui si utilizzano e la frequenza di tipi di nomi, tipi di occorrenze, tipi di associazione etc

    Ontologia di Bruno

    Uso dell'ontologia all'interno di BRUNO

Topincs 2 e 3: Reload e Revolution

All’interno del blog ho spesso parlato di Topincs, ma molte informazioni sono ancora relative alla versione 1.

Da quella versione (già promettente e per me utile) la creatura di Robert Cerny si è evoluta moltissimo in questi due anni, vediamo le caratteristiche principali.

Topincs 2.0

La seconda versione di Topincs, presentato all’interno del convegno internazionale Topic Maps Research and Applications ’07, vede la grossa novitĂ  di un doppio editor (e di un visualizzatore). Affiancato al vecchio editor, che rispecchia  la logica delle Topic Maps, è presente una modalitĂ  “wiki”, che da un lato permette la comoda visualizzazione e navigazione fra quanto inserito nel proprio “arichivio” (in senso informatico, non archivistico), dall’altro permette la modifica guidata…
Sostanzialmente è possibile inserire tutti i campi descrittivi (occorrenze) e tutte le relazioni (associazioni) che siano state almeno una volta definite usando l’editor standard.
Semplificando, se io con l’editor standard, ho inserito per un topic con type “blog” almeno una volta l’occorrenza “Descrizione” e almeno una volta l’associazione “Ha come autore/E’ autore di” ecco che quelle opportunitĂ  mi verranno presentate per ogni istanza di blog che io volessi inserire con il wiki.

Alcuni esempi per spiegare meglio:
Continue reading