Le maschere di inserimento sono semplici, ma excel è veloce (Topincs inside)

Siamo chiari:

le maschere di interfaccia di catalogazione di descrizione o, usando una brutta parola, di metadatazione sono utili… ormai nessuno si sognerebbe di rilasciare un programma di descrizione e catalogazione senza una comoda interfaccia grafica che permetta di inserire i dati cliccando qua e là…

Eppure a volte queste interfacce sono estremamente lente, soprattutto laddove si debbano modificare diverse istanze in sequenza…

Ed è lì che vorremmo che la nostra comoda, ma ingombrante, maschera di data entry si dissolvesse in un semplice foglio di calcolo… con i campi e le relazioni che si distribuiscono in varie celle pronte a essere editate in sequenza.

Che questa sia un’esigenza sentita è rappresentato anche dalle modalità di modifica “bulk” (letteralmente “in grande quantità”) che si stanno diffondendo su alcuni social network come delicious o anobii.

Sicuramente anche il nuovo software di descrizione e inventariazione archivistica (di cui ho accennato in precedenza e di cui si parla in altri lidi) dovrà avere una modalità “tabella” per la modifica rapida delle schede inserite.

Continue reading

Wine e Sesamo, tutto semplice

Rinverdiamo un po’ i vecchi post.

E’ passato diverso tempo dall’ultima volta che ho usato Sesamo 4.1 per inventariare un archivio.

Per puro caso ho ritrovato il CD e ho pensato di installarlo su Lilith.

Tutto molto semplice, considerando che con l’arrivo alla versione 1.0 WINE sembra aver risolto il problema con MDAC 2.8 di cui parlavo nel vecchio post.

La cosa più semplice è utilizzare winetricks per installare MDAC e JET.

wget http://kegel.com/wine/winetricks
sh winetricks fakeie6 mdac28 mfc40 jet40

E poi installare Sesamo

wine Setup_SesamoPro.exe

Aggiornare sesamo all’ultima versione:

wget http://www.lombardiacultura.it/lib/2016/Desco.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/lib/2016/SESAMO.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Vuoto.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Titolario_comune.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Titolario_comunita.zip
unzip -Cu Desco.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/DescoPro
unzip -Cu SESAMO.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/
unzip -Cu Vuoto.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/
mv ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/vuoto/vuoto.mdb ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Vuoto
unzip -Cu Titolario_comune.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Titolari
unzip -Cu Titolario_comunita.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Titolari

Siccome recentemente sto utilizzando spesso puppy linux con qemu, mi sta venendo in mente un’idea malsana…

Guida per installare Sesamo su GNU/Linux: Reload

Attenzione: i link (per scaricare gli aggiornamenti) a lombardia storica, nel rifacimento del portale, non sono più funzionanti.
Sesamo 4 non è disponibile da nessuna parte per il download, ma deve essere richiesto in Regione Lombardia

Soundtrack per il post: Roadhouse Blues – The Doors

La vecchia guida per installare Sesamo su GNU/Linux sembra avere qualche problema (specialmente dalla versione .35 di wine in su).

Sostanzialmente, per risolvere, credo sia sufficiente installare MDAC forzando le librerie native con

WINEDLLOVERRIDES="odbccp32,odbc32=n" wine MDAC_TYP.EXE

Per semplificare le cosa si può usare l’utile script winetricks per installare MDAC, MFC4.0 e JET:

wget http://kegel.com/wine/winetricks
sh winetricks fakeie6 mdac27 mfc40 jet40

Conviene installare MDAC 2.7 anziché 2.8 perché quest’ultimo potrebbe avere un bug (non è ancora stato dichiarato risolto anche se lo sembra)

E poi installare Sesamo

wine Setup_SesamoPro.exe

Aggiornare sesamo all’ultima versione:

wget http://www.lombardiacultura.it/lib/2016/Desco.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/lib/2016/SESAMO.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Vuoto.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Titolario_comune.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Titolario_comunita.zip
unzip -Cu Desco.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/DescoPro
unzip -Cu SESAMO.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/
unzip -Cu Vuoto.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/
mv ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/vuoto/vuoto.mdb ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Vuoto
unzip -Cu Titolario_comune.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Titolari
unzip -Cu Titolario_comunita.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Titolari

Icona d’avvio

Ubuntu 7.04 dovrebbe creare automaticamente un’icona d’avvio nel menù applicazioni sotto la voce wine. In ogni caso è possibile creare un’icona, ad esempio sul desktop, facendo clic con il destro, crea icona d’avvio e inserendo come comando la riga che si usa da terminale (ad esempio wine “c:\programmi\sesamo\sesamo.exe”)

Inoltre è possibile creare un’icona nel menù da
sistema>>>preferenze>>>menù principale

scegliendo dove inserirla e poi selezionando “nuova voce”
il comando da inserire è quello che di solito si usa da terminale

Guida: installare Sesamo su GNU/Linux

Attenzione: i link (per scaricare gli aggiornamenti) a lombardia storica, nel rifacimento del portale, non sono più funzionanti.
Sesamo 4 non è disponibile da nessuna parte per il download, ma deve essere richiesto in Regione Lombardia

Guida non aggiornata, usare la nuova guida

Soundtrack per il post: It’s a longway to the top (if you wanna rock n’ roll) – AC|DC

Introduzione
In quest’articolo si descriveranno le procedure seguite per permettere di eseguire Sesamo su un sistema operativo GNU-Linux attraverso WINE.
Mi sento in dovere di precisare che non ritengo wine una strada da percorrere in generale, in quanto è un rimedio che non spinge i produttori verso il cross platform, ma piuttosto verso la sempre minor cura verso i sistemi operativi meno diffusi.
Questa guida è pensata (e testata) per ubuntu feisty 7.04, ma ritengo possa funzionare con pochi adattamenti su qualunque distribuzione gnu/linux.

Installazione e configurazione wine
Installiamo l’ultima versione di wine, libwine e cabextract seguendo, a seconda della distribuzione usata, le istruzioni disponibili sul sito ufficiale.

Settare la compatibilità a windows 98.
winecfg
Nella prima scheda “Applications” settare la compatibilità a win98

Scarichiamo l’ultima beta di ies4linux, in quest’ultima versione internet explorer (pur senza essere installato nel path di wine, ma in .ies4linux) viene rilevato e utilizzato dalle altre applicazioni.
tar zxvf ies4linux-2.5beta6.tar.gz
cd ies4linux-*
./ies4linux

Creiamo un backup della directory wine (qualora avessimo già installato qualcosa in precedenza) e creiamo un link simbolico fra i file installati da ies4linux e .wine
mv ~/.wine ~/.wine.sav
ln -s ~/.ies4linux/ie6 ~/.wine

Selezioniamo la compatibilità a windows xp

Installare MDAC 2.8
Scaricare MDAC
wine MDAC_TYP.exe

Installare JET 4.0
wget http://download.microsoft.com/download/8/0/6/806e89f5-8f9c-408b-bc78-aaa04ede5bac/windowsxp-kb829558-x86-ita.exe
wine windowsxp-kb829558-x86-ita.exe

Installazione sesamo
wine Setup_SesamoPro.exe

Potrebbe sembrare che l’installazione esca al momento di creare i link al programma, ma in realtà l’applicatovo è funzionante.

Aggiornare sesamo
Per aggiornare Sesamo si possono seguire le normali procedure descritte qui, ovviamente copiando i file nel finto drive c: di wine (.wine/drive_c) anziché in c:\
Oppure, con la comoda riga di comando, scarichiamo i vari aggiornamenti (gli utlimi due sono facoltativi) e poi li decomprimiamo nelle giuste directory:
wget http://www.lombardiacultura.it/lib/2016/Desco.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/lib/2016/SESAMO.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Vuoto.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Titolario_comune.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Titolario_comunita.zip
unzip -Cu Desco.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/DescoPro
unzip -Cu SESAMO.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/
unzip -Cu Vuoto.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/
mv ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/vuoto/vuoto.mdb ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Vuoto
unzip -Cu Titolario_comune.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Titolari
unzip -Cu Titolario_comunita.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Titolari

Icona d’avvio

Ubuntu 7.04 dovrebbe creare automaticamente un’icona d’avvio nel menù applicazioni sotto la voce wine. In ogni caso è possibile creare un’icona, ad esempio sul desktop, facendo clic con il destro, crea icona d’avvio e inserendo come comando la riga che si usa da terminale (ad esempio wine “c:\programmi\sesamo\sesamo.exe”)

Inoltre è possibile creare un’icona nel menù da
sistema>>>preferenze>>>menù principale

scegliendo dove inserirla e poi selezionando “nuova voce”
il comando da inserire è quello che di solito si usa da terminale

Risultato

sesamo1.png

Sesamo visto con la funzione simil exspos̩ di beryl Рfare clic sulla miniatura per ingrandire

sesamo2.png

Sesamo Рnotare che la freccia non ̬ un inserimento posticcio, ma ̬ disegnata direttamente a video con il plugin di beryl annotate (utile per lezioni, conferenze etc.)

menuses.png

Ubuntu 7.04 crea automaticamente una voce nel menù per l’applicazione installata con wine