Archimista: a new archival software

Italian Version

Hi mates!

For a year (well, almost two) the “beautiful minds” of Lombardy Region, Piedmont Region, Lombardy¬†Superintendence of Archive, University of Pavia and Codex coop developed a new open source software for archival inventory and reorganization.

So, all of you are invited (with any vegetables you want throw to us) to the presentation of

Archimista

State Archives¬†in¬†Milan (Italy) November, 4th from 11.15 to 13.30 ūüėČ

Perch√© abbiamo bisogno di software di descrizioni flessibili

Leggo dalla mailing list di ica-atom la domanda di un utente italiano che chiede:

Hi!
I’m Patrizia, a university student and I’ve recently started to use
ICA AtoM for a project.
For this project I need to add new metadata to extend the Dublin Core
standard. Please can you tell me if I can do this from the web
interface, as I do to add taxonomical terms?
If not, how can I do that?
Thanks a lot.

Sostanzialmente si chiede se con ICA-AtoM sia possibile estendere i campi descrittivi popolando adeguatamente l’interfaccia di data entry.

La risposta ahimè è no.

ICA AtoM √® un software in buona parte basato sulla logica degli EAV model, ovvero si basa su accoppiate di chiave/valore. Quindi √®, teoricamente, estensibile con l’aggiunta di nuovi campi o anche differenti standard descrittivi. Ma questo modifica richiede un intervento sul codice visto che i campi per l’inserimento sono “hard coded” (codificati direttamente all’interno del codice).

Soluzione? Usare Topincs, o forse l’ho gi√† detto in passato?

A parte gli scherzi (ma neanche tanto) qui abbiamo un caso concreto di archivista italiana che ha bisogno di un software che sia flessibile rispetto alle singole esigenze di descrizioni. Come si potr√†/dovr√† comportare il sostituto di Sesamo/Guarini, l’Aggeggio, il Coso, il Guaresimo, s√¨ insomma il nuovo software di descrizione archivistica?

Sulle intestazioni (Topincs Inside)

Finalmente giungo, seppur incidentalmente, anch’io a parlare del “Coso”, l'”Aggeggio” (con la A maiuscola come si conf√† ai nomi), il “Guaresimo”, insomma il nuovo software di descrizione archivistica il cui nome √® ancora avvolto nelle nebbie (l’ultima mia proposta, Archinauta, √® stata accolta tiepidamente) e di cui in altri lidi hanno gi√† scritto in dettaglio.

Discutendo sugli elementi del Soggetto Produttore si √® toccato il punto fondamentale delle stringhe di intestazione… stringhe composite, in cui la denominazione (a sua volta composita) √® soltanto uno dei vagoncini componenti (seppur uno dei fondamentali).

Una proposta che, a mio avviso, √® degna di essere presa in considerazione √® quella di prevedere una modalit√† (superutente? pensando al mondo *nix) che permetta di “disegnarsi” la propria regola di intestazione.

Del resto √® senz’altro vero che le indicazioni (pi√Ļ o meno normate) possono divergere (il neonato o, meglio, neo nascente Sistema Archivistico Nazionale, prevede regole di intestazione piuttosto complesse e lunghe, PLAIN – o, come bisognerebbe dire ora, Lombardia Beni Culturali Archivi – ne prevede altre etc.).

A tal riguardo risulta di particolare interesse la possibilità nel nuovo Topincs 4, di cui ho parlato recentemente, di comporre regole di intestazioni.

Ecco un semplice esempio.

Continue reading

Ancora Conferenza Nazionale degli Archivi: Standard Descrittivi E Standard Di Metadati

“Infuriano” i commenti e i report alla conferenza, a quelli del post precedente aggiungo:

Inoltre sul sito della conferenza trovate immagini varie, il documento finale e, per non far mancare nulla, un canale video su youtube e financo un gruppo su facebook.

Detto questo io volevo banalmente parlare di ci√≤ che, un po’ di corsa, ho discusso alla conferenza: a breve sul sito della conferenza si spera di pubblicare gli interi paper, ma credo sia necessario (nella tradizione dell’accademia opposta al monolitico monastero) iniziare a discuterne subito. Ma bando alle ciance, vi rimando alle slide su slideshare (con il testo del discorso nelle note, come consigliavo qualche post fa).

Seconda conferenza nazionale degli archivi: riepilogo del workshop standard e metadati

Come promesso alcune considerazioni. Gi√† in altri lidi si sono susseguiti “wrap-up”, come direbbero gli anglofoni, a cui rimando:

Cercherò di delineare alcuni spunti su cui poi eventualmente tornare su, sul workshop Standard e metadati

Continue reading

Prepararsi alla Conferenza Nazionale degli Archivi: saperne di pi√Ļ

Eccoci qua, manca poco alla conferenza.

Ne approfitto per un breve raissunto di ci√≤ che si trova nella blogsfera sull’argomento:

Post generici di presentazioni della conferenza:

Presentazione del workshop standard e metadati

Presentazioni del workshop Pubblicazione di fonti e ricerca storica:

Presentazioni sul workshop sugli archivi della moda:

Si spera in una partecipazione numerosa ūüėČ