Come scrivere slide efficaci e (si spera) efficienti

Torno dalla conferenza degli archivi e prima di dedicare alcuni post alla conferenza mi sento di condividere questi consigli (non sono certamente un esperto di powerpoint o impress, ma sono dettati dal buon senso):

  • occhio ai caratteri: non è un caso che i programmi per la creazione delle slide siano impostati di default su caratteri intorno al 20-24 di grandezza. Considerate inoltre la dimensione dello schermo su cui presentate, la risoluzione del proiettore rispetto alla grandezza della sala dedicata (pensate a chi è all’ultimo posto e non solo agli astanti in prima fila). Considerate che voi al computer visualizzate le slide in un rapporto inferiore a 1:1 (si è più vicini allo schermo rispetto alla diagonale dello stesso). Se presentate le slide su uno schermo di diagonale 5 metri in una sala di 40, provate a mettervi a 3-4 metri dal vostro portatile (15.4″ di schermo) per vedere un po’ l’effetto che fa (non è proprio così, ma è un buon indicatore)
  • attenzione allo scopo: le slide sono un ausilio non un sostituto della vostra voce, se le vostre slide possono essere proficuamente utilizzate “offline” (intendendo cioè una lettura postuma, senza aver assistito all’intervento, magari su slideshare) allora le vostre slide non sono costruite correttamente. Se invece volete proprio creare slide che siano utilizzabili da chi non era presente alla conferenza valutate di inserire note, piuttosto che tramutare la presentazione nella trascrizione integrale del vostro discorso
  • rispettate l’auditorium: non utilizzate vecchie slide o, se lo fate, integratele nella vostra nuova presentazione (evitando orrori del tipo slide da saltare perché non attinenti alla presentazione, pezzi in inglese misti a pezzi in italiani, pie’ di pagina che si riferiscono ad altre occasioni etc)
  • alcuni consigli su cosa è bene inserire e cosa no nelle slide:
    • utilizzare le slide per fissare i concetti chiave
    • utilizzarle per delineare schemi e scalette
    • è una buona idea inerire il numero della slide (per poter fornire un riferimento a eventuali domande) e il numero delle slide totali (per visualizzare, anche graficamente se lo si ritiene, l’evolversi del discorso e l’approssimarsi alle conclusioni)
    • è una buona idea inserire i numeri che citate nelle slide
    • gli standard citati vanno nelle slide, così come i nomi significativi (questo perché è meno facile, per chi non li conosca, afferrarli al volo durante un concitato discorso)
    • ottima idea inserire nelle slide schemi e immagini
    • lo stesso vale per gli screenshot, ma attenzione: anche in questo caso valgono le considerazioni iniziali sulle dimensioni del testo. Eventualmente optate per inserire uno screenshot generale e successivi ingrandimenti per avere il doppio vantaggio di inquadrare la parte interessata nel contesto, ma poi renderla effettivamente visibile
    • non abusare degli effetti grafici (e lo dice uno che di solito ne abusa, anche con transizione in opengl), ma questi non sono il male assoluto: sono utili per tenere viva l’attenzione, per sottolineare concetti, per segmentare una slide in più parti, per evidenziare relazioni…

5 thoughts on “Come scrivere slide efficaci e (si spera) efficienti

  1. Ottimo suggerimenti soprattutto se penso a qualcuno che mette direttamente tutto il testodel suo intervento nelle slides. Giuro l’ho visto😉

    • Grazie della segnalazione bibliografica che ho aggiunto alla mia “lista dei desideri”.

      Alla fine i miei sono consigli dettati dal buon senso che, come rilevava Susanna, spesso vengono a mancare laddove si inserisca tutto il testo dell’intervento nelle slide.

      Questo, come ho detto, potrebbe essere utile per rendere fruibile l’intervento a chi non fosse presente “live”, ma esistono strumenti migliori (inserire il testo del discorso nelle note, podcast etc)

  2. Pingback: Dottorato, finalmente « Cultural Heritage E-Libraries and Archives

  3. Caro Salvatore, grazie per queste linee guida, le terrò presenti per le future presentazioni che mi ritroverò a dover preparare. Come sai, non sono mai stata particolarmente in gamba nel preparare ppt.
    Grazie ancora, fla

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s