Topincs 2 e 3: Reload e Revolution

All’interno del blog ho spesso parlato di Topincs, ma molte informazioni sono ancora relative alla versione 1.

Da quella versione (già promettente e per me utile) la creatura di Robert Cerny si è evoluta moltissimo in questi due anni, vediamo le caratteristiche principali.

Topincs 2.0

La seconda versione di Topincs, presentato all’interno del convegno internazionale Topic Maps Research and Applications ’07, vede la grossa novità di un doppio editor (e di un visualizzatore). Affiancato al vecchio editor, che rispecchia  la logica delle Topic Maps, è presente una modalità “wiki”, che da un lato permette la comoda visualizzazione e navigazione fra quanto inserito nel proprio “arichivio” (in senso informatico, non archivistico), dall’altro permette la modifica guidata…
Sostanzialmente è possibile inserire tutti i campi descrittivi (occorrenze) e tutte le relazioni (associazioni) che siano state almeno una volta definite usando l’editor standard.
Semplificando, se io con l’editor standard, ho inserito per un topic con type “blog” almeno una volta l’occorrenza “Descrizione” e almeno una volta l’associazione “Ha come autore/E’ autore di” ecco che quelle opportunità mi verranno presentate per ogni istanza di blog che io volessi inserire con il wiki.

Alcuni esempi per spiegare meglio:

Inserimento attraverso l'editor classico

Inserimento attraverso l'editor classico

Inserimento tramite wiki

Inserimento tramite wiki

Topincs 2.3
A partire dalla versione 2.3 Topincs gestisce ontologie multilingua (oltre a veder l’interfaccia tradotta).
Il potenziale di questa versione è, a mio avviso, notevole e ho cercato di mostrarne alcuni utilizzi all’interno della relazione “Orientarsi nel museo virtuale: le Topic Maps e ontologie multilingua in accrescimento ” (si vedano slide, pdf o post) presentata alla Teca del Mediterraneo XI.

Alcune immagini tratte dalla relazione:

Ontologia multilingua mostrata a seconda della lingua impostata nel browser

Ontologia multilingua mostrata a seconda della lingua impostata nel browser

Topincs 3.0

La versione attuale di Topincs, presentata al TMRA ’08, oltre a rivisitare l’interfaccia, per renderla più esplicativa e rapida, introduce l’importante novità delle trasclusioni. Ciò permette di “copiare” parti di topic map o, se ci si astrae dal lessico delle Topic Maps, permette di copiare da un archivio all’altro articoli e collegamenti, fondendoli con quelli già presenti nel proprio archivio.
Rimandando a un’altro post un esempio concreto, segnalo per chi fosse interessato l’articolo e le slide di Robert Cerny, oltre al piccolo manuale su come usare questa funzione.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s