KOHA 3: prova di installazione su ubuntu 7.10

Prova effettuata su ubuntu server 7.10

Installazione di un server lamp
[tratte da wiki.ubuntu-it.org] (apache, mysql, php):
sudo apt-get install apache2-mpm-prefork mysql-server libapache2-mod-php5 php5-mysql

Installazione di Yaz
Al momento l’ultima versione è la 3.0.24, controllare qui
wget http://ftp.indexdata.dk/pub/yaz/yaz-3.0.24.tar.gz
tar xvfz yaz-3.0.24.tar.gz
cd yaz-3.0.24
./configure
make
sudo make install

Installazione di Zebra
Al momento l’ultima versione è la 2.0.26, controllare qui
wget http://ftp.indexdata.dk/pub/zebra/idzebra-2.0.26.tar.gz
tar xvfz idzebra-2.0.26.tar.gz
cd idzebra-2.0.26
./configure
make
sudo make install

Attenzione, dopo aver lanciato configure controllare nel riassunto finale che yaz e libyaz siano correttamente individuate (generalmente YAZ in /usr/local/include e le librerie in /usr/local/lib se così non fosse utilizzare l’opzione –with-yaz=)

Installazione di php-yaz
sudo apt-get install php5-dev php-pear
sudo pecl install yaz

Aggiungere extension=”yaz.so” in php.ini

Scaricare Koha

wget http://download.koha.org/koha-3.00.00-alpha.tar.gz
tar xvfz koha-3.00.00-alpha.tar.gz

Test del parser XML
Stando all’interno della directory di koha
misc/sax_parser_print.pl
Come risultato si dovrà ottenere qualcosa simile a XML::LibXML::SAX::Parser=HASH(0x81fe220)
Se invece si stesse usando PurePerl o Expat va modificato il file /etc/perl/XML/SAX/ParserDetails.ini

Installare i moduli Perl necessari
Installiamo alcuni file necessari per il modulo xsl
sudo apt-get install ibgdbm-dev libgcrypt11-dev

Installiamo il pacco di moduli perl necessari
sudo cpan CGI::Session 4.10 Class::Factory::Util Date::ICal Lingua::Stem List::MoreUtils Net::LDAP Net::LDAP::Filter Text::CSV Text::CSV_XS 0.32 XML::Dumper XML::LibXSLT YAML::Syck MARC::Record Class::Accessor MARC::Charset MARC::File::XML Net::Z3950::ZOOM HTML::Template::Pro MARC::Crosswalk::DublinCore PDF::Reuse PDF::Reuse::Barcode GD::Barcode::UPCE XML::RSS Algorithm::CheckDigits::M43_001 Biblio::EndnoteStyle POE Schedule::At

Installare il modulo perl DBD::mysql
Per gestire correttamente i caratteri UTF8 è necessario l’installazione di questo modulo. Tuttavia, a causa dei test in fase di installazione del modulo è necessario creare un database di test.

Loggarsi in mysql, creiamo il database test e l’utente test
mysql -uroot -p
create database test;
grant all on test to 'test'@'localhost' identified by 'test';
flush privileges;
quit

installiamo le librerie e le intestazioni per mysql

libmysqlclient15-dev
ora possiamo installare il modulo perl DBD::mysql, doppiamo entrare in una schell cpan
sudo cpan
passare come argomenti i parametri del database di test
o conf makepl_arg "--testdb=test --testuser=test --testpass=test"
installiamo il modulo e ripristiniamo gli argomenti
o conf makepl_arg ''
exit

ora possiamo rimuovere il database di test
mysql -uroot -p
drop database test;

Creare il database per koha
mysqladmin -uroot -p create ;
dove è il nome scelto come database
Creiamo l’utente, diamogli i privilegi, aggiorniamo e usciamo da mysql
mysql -uroot -p
grant all on .* to ''@'localhost' identified by '';
flush priviles;
quit

Installare Koha
Stando all’interno della directory di koha
perl Makefile.PL
Rispondere alle domande inserendo i dati sul database creato precedentemente
make
make test
sudo make install

Configurare Apache
sudo ln -s /etc/koha/koha-httpd.conf /etc/apache2/sites-available/koha
Aprire in /etc/apache2/ports.conf le porte 80 e 8080
Listen 80
Listen 8080

Aggiungere koha ai siti aviabili e riavviare apache
sudo a2enmod rewrite
sudo a2ensite koha
sudo apache2ctl restart

Configurare e avviare Zebra
In questa installazione lo si è avviato manualmente, è possibile (e in un’installazione definitiva è consigliabile) avviarlo come demone.
sudo -u ${KOHA_USER} zebrasrv -f /etc/koha/koha-conf.xml

dove ${KOHA_USER} è l’utente scelto in fase di installazione
Al momento però, sia con il server che con il demone riscontro problemi

Completare l’installazione

Puntare al nomeserver:8080 e completare l’installazione seguendo le istruzioni

2 thoughts on “KOHA 3: prova di installazione su ubuntu 7.10

  1. Pingback: Uno sguardo a Koha 3 « Cultural Heritage E-Libraries and Archives

  2. Pingback: Mind Matters » Demo di Koha installata al Cilea

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s