Openlibrary: primi passi

Qualche giorno fa (cfr. openlibrary un gnu manifesto per le biblioteche) avevo illustrato il progetto openlibrary, volto a garantire un accesso libero e condiviso ai documenti (uso un termine generico volutamente) e ai loro metadati.

Da pochi giorni è disponibile un piccolo esempio di ciò che openlibrary mira ad essere e vuole mettere a disposizione.

http://demo.openlibrary.org/

Da quel poco che si intravede il progetto appare molto interessante, innovativo e, inutile dirlo, quel tasto “edit” di fianco ai medatadi di una pubblicazione è piuttosto significativo.

A riguardo sembrano interessanti i dibattiti sull’argomento iniziati su AIB-CUR (Debutto e demo per la “Open Library”) e su NGC4LIB (technology demo of Open Library – Now Open!)

Guida per installare Sesamo su GNU/Linux: Reload

Attenzione: i link (per scaricare gli aggiornamenti) a lombardia storica, nel rifacimento del portale, non sono più funzionanti.
Sesamo 4 non è disponibile da nessuna parte per il download, ma deve essere richiesto in Regione Lombardia

Soundtrack per il post: Roadhouse Blues – The Doors

La vecchia guida per installare Sesamo su GNU/Linux sembra avere qualche problema (specialmente dalla versione .35 di wine in su).

Sostanzialmente, per risolvere, credo sia sufficiente installare MDAC forzando le librerie native con

WINEDLLOVERRIDES="odbccp32,odbc32=n" wine MDAC_TYP.EXE

Per semplificare le cosa si può usare l’utile script winetricks per installare MDAC, MFC4.0 e JET:

wget http://kegel.com/wine/winetricks
sh winetricks fakeie6 mdac27 mfc40 jet40

Conviene installare MDAC 2.7 anziché 2.8 perché quest’ultimo potrebbe avere un bug (non è ancora stato dichiarato risolto anche se lo sembra)

E poi installare Sesamo

wine Setup_SesamoPro.exe

Aggiornare sesamo all’ultima versione:

wget http://www.lombardiacultura.it/lib/2016/Desco.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/lib/2016/SESAMO.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Vuoto.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Titolario_comune.zip
wget http://www.lombardiacultura.it/redazionale/CC/libreria/Titolario_comunita.zip
unzip -Cu Desco.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/DescoPro
unzip -Cu SESAMO.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/
unzip -Cu Vuoto.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/
mv ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/vuoto/vuoto.mdb ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Vuoto
unzip -Cu Titolario_comune.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Titolari
unzip -Cu Titolario_comunita.zip -d ~/.wine/drive_c/Programmi/SesamoPro/Titolari

Icona d’avvio

Ubuntu 7.04 dovrebbe creare automaticamente un’icona d’avvio nel menù applicazioni sotto la voce wine. In ogni caso è possibile creare un’icona, ad esempio sul desktop, facendo clic con il destro, crea icona d’avvio e inserendo come comando la riga che si usa da terminale (ad esempio wine “c:\programmi\sesamo\sesamo.exe”)

Inoltre è possibile creare un’icona nel menù da
sistema>>>preferenze>>>menù principale

scegliendo dove inserirla e poi selezionando “nuova voce”
il comando da inserire è quello che di solito si usa da terminale