Finalmente la Library of Congress (ri)mette a disposizione i subject headings come linked data

Ricordate a fine anno la triste notizia della chiusura di lcsh.info che ci ha “allietato” le feste? (cfr. Ci saluta lcsh.info)

Lcsh.info era rinato come lcsubjects.org ospitato da Talis, ma la LoC aveva creato (a fine gennaio) un sito per ospitare i suoi vocabolari: id.loc.gov

Il ritardo nel rilascio (promesso a 6-8 settimane dall’avvento del sito) aveva preoccupato alcuni, ma con un mesetto di ritardo sono finalmente disponibili i subject headings come linked data, scaricabili anche in RDF/XML.

Pensando anche a eXtensible Catalog che ha rilasciato i suoi tool nei tempi promessi, mi viene da chiedere se e quando in Italia la tempistica (quantomeno nel mondo dei beni culturali) sarà rispettata e le date non saranno avvolte in un futuro misterioso.

A tal proposito mi viene in mente il capocantiere che ha costruito la mia casa che inveiva contro l’elettricista che prometteva di passare il martedì:

Sì, ma di quale settimana? di quale mese?

Di quale anno, aggiungerei io…

Ci saluta lcsh.info

E anche i subject headings della library of congress (LCSH) disponibili, su lcsh.info, come linked data (in comodo formato RDF) alla fine ci salutarono.

Il vulcanico Ed Summers non ha potuto far altro che adempiere alla richiesta della LoC:

On December 18th I was asked to shut off lcsh.info by the Library of Congress. As an LC employee I really did not have much choice other than to comply.

Al momento la richiesta riguarda esclusivamente la messa a disposizione su lcsh.info e non la conversione dei subject heading da MARCXML a un vocabolario SKOS (descritta da Ed Summers in LCSH, SKOS and Linked Data e concretizzata nell’esempio Browsing LCSH).

Che dire, pensando anche alla nuova policy di OCLC: mala tempora currunt…